Crea sito

Coronavirus, Oms: “80% dei malati guarisce in due giorni”

Coronavirus, Oms: “80% dei malati guarisce in due giorni”

Sono giunte al termine le due settimane di quarantena per la Diamond Princess, la nave da crocera ancorata al largo del Giappone per via di un contagio da coronavirus.

Centinaia di passeggeri hanno iniziato a sbarcare, ma in questi 14 giorni – pIù che una struttura di contenimento – la nave sembra divenuta un’incubatrice per l’infezione.

I contagiati, su quasi 4.000 persone tra passeggeri ed equipaggio, sono 540: per tutti gli altri ora inizieranno le operazioni di rimpatrio.

Porte chiuse

Mosca intanto ha deciso di vietare temporaneamente l’ingresso nel paese ai cittadini cinesi.

Finora, sono stati pochissimi i casi confermarti in Russia, ma le autorità locali hanno ricoverato in via precauzionale centinaia di persone di ritorno dalla Cina.

Secondo un’indagine condotta da ricercatori cinesi – la maggior parte dei casi registrati nel paese sarebbe di lieve entità: a rischio sono i soprattutto gli anziani e le persone affette da patologie respiratorie; ma anche il personale sanitario in prima linea è in posizione particolarmente vulnerabile.

La frenata dell’Oms

Intanto, in Cina si moltiplicano le infezioni anche fuori dalla città di Wuhan, epicentro dell’epidemia. Ma l’Organizzazione mondiale per la Sanità rimane cautamente ottimista.

“La maggior parte dei pazienti – spiega Michael Ryan, capo del programma di risposta alle emergenze – contrae una forma molto lieve del virus e tutto finisce in un paio di giorni, ed è un’ottima notizia per i giovani e i giovani adulti. Ma c’è anche un numero significativo di persone, ben il 20% dei pazienti,. che si ammala in modo molto grave”.

Nel frattempo la capitale Pechino è diventata una città fantamsa, per via della quarantena di 14 giorni imposta ai numerosi cittadini che rientrano dalle vacanze per il Capodanno cinese