Crea sito

POLO MAGNETICO si sposta sempre più velocemente: tutte le CONSEGUENZE

POLO MAGNETICO si sposta sempre più velocemente: tutte le CONSEGUENZE

Negli ultimi 40 anni, i poli magnetici si stanno muovendo a una velocità elevata . Dopo un periodo di immobilità, tra il 1900 e il 1980 da qualche decennio stanno subendo importanti cambiamenti che a loro volta daranno luogo a ripercussioni sia sull’uomo che sugli animali.

Il polo magnetico si muove più velocemente rispetto a qualsiasi momento nella storia umana. Ciò sta causando problemi importanti alla navigazione e alla migrazione della fauna selvatica.

Sappiamo che tenendo in mano una bussola, l’ago punta sempre verso il nord magnetico, vicino al Polo Nord. Per secoli, il nord magnetico ha guidato navigatori ed esploratori in tutto il mondo ma adesso si sta spostando a una velocità di circa 50 km (30 miglia) all’anno.

Anche se all’apparenza non sembra poi così rilevante, i cambiamenti stanno causando gravi problemi agli aerei, alla navigazione e agli animali migratori che usano il campo magnetico terrestre per orientarsi. Alcuni aeroporti hanno dovuto cambiare i nomi delle loro piste per farle corrispondere meglio alla loro attuale direzione rispetto al nord magnetico.

Periodicamente il World Magnetic Model viene aggiornato per adattarsi ai cambiamenti. Si tratta di una grande rappresentazione su scala spaziale del campo magnetico terrestre ed è prodotto dal National Geophysical Data Center (NGDC) degli Stati Uniti in collaborazione col British Geological Survey (BGS). Viene usato come modello geomagnetico standard del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, del Ministero della Difesa del Regno Unito, della Nato NATO e della navigazione ma è anche preinstallato nei dispositivi Android e iOS per correggere la declinazione magnetica.

I coefficienti di questo modello sono aggiornati ogni 5 anni. Quello attuale scadrà il 31 dicembre 2019 ma l’esercito statunitense ha richiesto una revisione anticipata, che potrebbe arrivare già il 30 gennaio.

Da quando il polo nord magnetico fu scoperto nel 1831, i geologi ne hanno monitorato i cambiamenti. A differenza del nord vero e proprio, contrassegnato dall’asse terrestre, il nord magnetico è costantemente in movimento a causa dei cambiamenti nel nucleo fuso del pianeta, che contiene ferro. Finora, tale polo coincideva con la gelida isola Ellesmere, in Canada, ma se continuerà a muoversi al ritmo attuale, presto finirà per posizionarsi sopra la Russia.

La cosa che rende davvero insolito il movimento attuale del polo è la velocità con cui si sta spostando. Solo nell’ultimo decennio, il movimento è aumentato di un terzo, alterando le bussole di circa 1 grado ogni 5 anni.

Cambiamenti che si ripercuotono anche sugli animali selvatici, come uccelli, tartarughe e altre creature marine, che utilizzano il campo magnetico terrestre per spostarsi su grandi distanze. Non è chiaro se questi animali siano in grado di ricalibrare i loro istinti di navigazione.

Lo spostamento del polo nord magnetico non influenzerà però più di tanto la nostra vita quotidiana e i nostri GPS visto che i sistemi di navigazione di automobili o smartphone si affidano alle onde radio dei satelliti situati al di sopra della Terra per localizzare la loro posizione sul terreno.

Fonte:https://www.greenme.it/informarsi/ambiente/30092-polo-magnetico-spostamento

La piccola comunità in Canada che si autogoverna

La piccola comunità in Canada che si autogoverna

Deline è una piccola comunità formata da cinquecento persone nei Northwest territories del Canada. Da vent’anni i suoi abitanti sperimentano forme di autogoverno, stabilendo delle regole su questioni che generalmente spettano alle autorità federali e territoriali.

I loro sforzi risalgono al 1995, quando cominciarono a negoziare i termini della loro indipendenza con il governo regionale e quello centrale. Un percorso culminato il 1 settembre 2016, con la proclamazione dell’indipendenza di Deline, che è diventata la prima comunità indipendente e autogovernata dei Northwest territories, la prima in Canada formata da nativi e non nativi.

Secondo l’accordo finale di autogoverno di Deline, la comunità fissa le sue regole sulla vendita di alcolici e il gioco d’azzardo, la lingua ufficiale, i servizi scolastici e sanitari, l’assistenza sociale e la pianificazione territoriale. I suoi residenti possono godere di servizi e programmi sociali e possono candidarsi e votare alle elezioni, anche se alcuni incarichi sono riservati ai nativi. Il leader, Raymond Tutcho, porta il titolo di ekwatide, “il capo onesto supremo” nella lingua locale, che insieme all’inglese è riconosciuta come lingua ufficiale.

Secondo il premier dei Northwest territories, Bob McLeod, l’esempio di Deline è un’”ispirazione”. Il governo del Canada ha già firmato 22 accordi di autogoverno con 36 comunità di nativi e ne sta negoziando altri. In questo modo, si legge in un documento governativo, “la terra e le risorse sono sotto il controllo dei governi locali, e in questo modo attirano più investimenti”.