Nasce Liberland lo Stato senza tasse

Lo Stato di Liberland si trova a cavallo tra la Serbia e la Croazia ed è un’idea di Vit Jedlicka, euroscettico, amante dei diritti umani, insomma una persona che mette al primo posto il benessere dei propri cittadini al denaro…

Il suo progetto ha avuto fin da subito un grande impatto globale, tanto da ricevere nel giro di pochissimi giorni, oltre 200.000 richiesta di cittadinanza!

Il nome non è forse molto fantasioso, ma di certo lo è il progetto. Jedlicka, che è uscito vincitore da elezioni democratiche per la verità non molto combattute, astenendosi ma ottenendo il voto della fidanzata e del padre, pensa in grande.

Per diventare cittadini del Liberland non serve molto: una fedina penale pulita, il rispetto per gli altri e per le loro cose, nessuna militanza passata in partiti comunisti o nazisti. E il modello di riferimento di Jedlicka è Jefferson e la sua ricerca della libertà.

Duecentomila persone hanno fatto richiesta per ottenere la cittadinanza in pochi giorni.Sono bastati solo tre giorni per pianificare la città di Gorjia Siga, cuore di questo piccolo Stato indipendente e costruito per il bene comune.

Gorjia Siga è stata progettata in una terra di bellissime foreste, mescolate a spiagge bagnate dal Danubio occidentale, ricca di animali selvaggi che la popolano, “Ogni Stato è stato fondato in terra di nessuno – dice Jedlicka, fiducioso – e come la mente umana non ha limiti, non ce ne sono neppure al numero di persone che potrebbero vivere qui: tutto dipende da quanto riusciremo a costruire in altezza”.

Il futuro Stato di Liberland può contare già sulla generosità di molti donatori, entusiasti di contribuire a questo progetto di vita, lontano dalle angosce delle maggiori città europee.
Perché proprio questa terra? Molto semplice, spiega Gorjia Siga. Questa terra secondo l’antico diritto romano è una terrae nullius, ovvero una terra non soggetta alla sovranità di nessun Stato…