Crea sito

Lo street artist che trasforma la spazzatura in gigantesche sculture animali

Fino a qualche tempo fa Banksy era lo street artist più famoso al modo, capace di elevare l’arte di strada ad arte da museo, vendendo le sue opere ai collezionisti più raffinati ed esponendo le sue collezioni nei musei più importanti.bordalo ii - opera

Ora l’arte dei graffiti si è evoluta ulteriormente, virando su nuove ispirazioni green ed ecosostenibili capaci di sensibilizzare sulle tematiche ambientali.


Proprio come per le installazioni di Artur Bordalo alias Bordalo II, nato a Lisbona nel 1987, uno street artist che realizza immense opere d‘arte urbana, riutilizzando rifiuti e materiali riciclati di vario genere. Partendo da un supporto in legno, vi aggiunge oggetti abbandonati e materiali di scarto, come teli di plastica e vecchi pneumatici, cavi elettrici e motocicli, per creare spettacolari collages dai rimandi spesso fantastici e mitologici. Poi con spray, pittura e stencil completa le opere sovrapponendole ai muri, ai binari delle ferrovie e lungo i porti di tutto il Portogallo.

bordalo ii - opera6

Le sue opere si inseriscono nel contesto urbano per sensibilizzare sul futuro dell’ambiente, per il riciclaggio consapevole, contro lo spreco e la cultura usa e getta.

bordalo ii - opera4
Tra i suoi interventi più riusciti i Big Trash Animals, una serie di opere che raffigurano animali domestici o selvatici, realizzati con  i rifiuti urbani e industriali, assemblati in verticale come un murales tridimensionale e poi dipinti con la verniciatura a spruzzo, per un risultato da vero street artist. Il colpo d’occhio è suggestivo: delle mega scultureincastonate sui muri degli edifici cittadini, imponenti ed eleganti allo stesso tempo.

bordalo ii - opera5

Per realizzare una di queste opere incredibili occorre almeno una settimana di lavoro ma la fatica spesa ottiene il risultato di meravigliarci e farci riflettere.
Insomma le opere di Bordalo II hanno una missione: educare e mettere in evidenza il problemi dei rifiuti come una emergenza locale e globale da risolvere tempestivamente.